In che modo si può capire se nostro figlio ha una sordità congenita o acquisita? E come si può intervenire?

La sordità nel bambino può essere congenita, e colpire complessivamente 1-2 piccoli su 1000 nascite, o acquisita, che si manifesta nei primi 3-4 anni di vita, riguarda circa 3 bimbi su 1000 nati. Le ipoacusie infantili possono essere trasmissive, se è alterato il trasferimento meccanico del suono, o percettive, quando il deficit riguarda l’organo sensoriale o le vie nervose…

LINK  https://www.ok-salute.it/salute/sordita-nel-bambino/

Dott. Sandro Burdo – Responsabile scientifico – Associazione Liberi di Sentire Onlus

Le abilità comunicative di una persona, sia questa sorda che udente, non sono giudicate in base alle sue capacità uditive, ma alle sue modalità di ascolto e questa affermazione  non è un gioco di parole.

La differenza fondamentale tra sentire ed ascoltare è che sentire è un fatto fisiologico involontario, mentre l’ascolto prevede la volontà di farlo. Solo sentendo non sempre si comprende,  perchè è ascoltando che si raggiunge l’obiettivo…

Burdo 26 settembre

Link Associazione http://www.liberidisentire.it/contatti

Allegati

Dalle cause della sordità agli apparecchi acustici attualmente disponibili: ecco tutto quello che c’è da sapere su questa condizione

La sordità interessa oltre 7 milioni di italiani ma la maggior parte di essi è ancora molto reticente ad ammettere i propri deficit uditivi. Sebbene, infatti, la tecnologia abbia fatto passi da gigante e i pregiudizi intorno a questo disturbo siano notevolmente diminuiti, il calo dell’udito rimane un vero e proprio tabù. Come mai? Ce lo spiega l’audiologo Sandro Burdo, responsabile scientifico dell’Associazione italiana liberi di sentire onlus, che si sofferma anche sulle cause della sordità e sugli esami per diagnosticarla…

LINK  https://www.ok-salute.it/salute/calo-delludito/

Primo Consensus mondiale sul trattamento dell’ipoacusia negli adulti
Pubblicato il: 14/09/2020 18:19
“La poca conoscenza e la scarsa consapevolezza sono le vere barriere per il raggiungimento di uno standard elevato ed equamente diffuso sulla cura del deficit uditivo. E’ importante che si alzi subito il livello di attenzione da parte dei governi, della comunità medico-scientifica e dei pazienti perché c’è un gran margine di miglioramento, anche in un momento come questo, in cui l’emergenza da Covid-19 ha messo a dura prova il sistema sanitario”. Così Carlo Martinelli, amministratore delegato di Cochlear Italia…
LINK https://www.adnkronos.com/salute/medicina/2020/09/14/udito-italia-sotto-del-livello-minimo-cura_SIVD10n9nTkOjOdCDkrO0H.html

 

«È strano che nello stesso Governo si incontri da un lato attenzione e ascolto nei nostri confronti, da parte del Premier e di alcuni Dicasteri, e contemporaneamente si venga ignorati quando il tema è quello del diritto alla salute!»: lo ha dichiarato Vincenzo Falabella, presidente della Federazione FISH, dopo avere appreso che i rappresentanti delle organizzazioni delle persone con disabilità sono stati esclusi dalla nuova Commissione insediatasi presso il Ministero della Salute, che ha il compito di provvedere all’aggiornamento continuo dei LEA (Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria)…

LINK https://www.superando.it/2020/08/21/diritto-alla-salute-e-aggiornamento-dei-lea-esclusa-la-disabilita/#:~:text=Per%20l’occasione%20il%20ministro,bisogni%20di%20salute%20dei%20cittadini.

dal Blog di IntendiMe

Vista l’importanza per tutti di avere delle mascherine con la banda trasparente e nella speranza che questi dispositivi si diffondano sempre di più per consentire a tutti una felice comunicazione, abbiamo raccolto tutte le informazioni che abbiamo trovato online su chi produce le mascherine trasparenti in Italia, dove trovarle, il loro costo e la fonte dalla quale abbiamo reperito l’informazione.

Le indicazioni sono suddivise per regione …

Link  https://www.intendime.com/blog/intendinews/dove-trovare-le-mascherine-trasparenti-in-italia/?fbclid=IwAR0mjdFxnyz17ePZabdcBznkHtmkK4oXojBreGtfYa0_Ya5thPeFXH3qAxs

  • Altra azienda che produce mascherine trasparenti   LINK  https://cliu.it/it/contact-us/   LINK PREZZI  https://www.indiegogo.com/projects/cliu-mask-last-days-to-pre-order-yours?secret_perk_token=3954767f#/faq
  • Altra azienda che produce mascherine trasparenti  LINK  http://www.allegramask.com/

 

di Ruggiero Corcella

In Italia questi test sono diventati obbligatori e gratuiti dal 2017. Molto alta la percentuale di controlli effettuati ma rimane ancora il problema della diagnosi di sordità entro l’anno di vita…

LINK   https://www.corriere.it/salute/neuroscienze/cards/gli-screening-universali-che-salvano-davvero-udito-vista-neonati/oms-sono-fare-entro-primo-mese-vita_principale.shtml

Quando compili il tuo modello per la dichiarazione dei redditi (730, UNICO o CU) hai a disposizione uno sezione dedicata, con il titolo “SCELTA PER LA DESTINAZIONE DEL CINQUE PER MILLE DELL’IRPEF”. In quella sezione trovi uno spazio specifico per il “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative…”.

Ti basta scrivere qui il codice fiscale 97038870156 e firmare.

La scadenza per la prossima dichiarazione dei redditi è il 30 Settembre

a.l.f.a. ringrazia i soci e donatori per la preferenza del cinque per mille

 

Dati per iscrizione o rinnovo quota associativa:

 

 

 

di Giuseppe Del Bello

Adesso Sveva, che tra meno di un mese compirà cinque anni, ci sente bene, proprio come i suoi coetanei, da entrambe le orecchie. Potrà andare a scuola, socializzare e giocare, restando al passo con i compagni…

LINK   https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2020/06/16/sveva-con-ricostruzione-3d-ritrova-ludito-la-uneccellenzaNapoli05.html?ref=search

La dottoressa Eliana Cristofari è intervenuta ad un webinar con 500 professionisti collegati da tutto il mondo, illustrando l’esperienza ventennale varesina nel trattamento dei pazienti ipoacusici, che è stata estesa durante il lockdown…

LINK  https://www.varesenoi.it/2020/06/16/leggi-notizia/argomenti/salute-3/articolo/leccellenza-internazionale-dellaudiovestibologia-varesina-nel-monitoraggio-dei-pazienti-da-remoto.html