Sabato mattina 21 maggio dalle ore 10.00 alle ore 12.00, nella cornice della quattrocentesca Villa Mirabello in via Villa Mirabello 6 a Milano, si terrà la presentazione del libro

Il libro racconta una storia di un successo. La storia di una donna che malgrado gli ostacoli in un percorso ricco di imperfezioni raggiungerà l’emancipazione personale e professionale.

Le tematiche, trattate, dell’inclusione e delle pari opportunità per le persone con disabilità nel lavoro e nella vita sociale saranno oggetto della conversazione e dialogo con il pubblico partecipante.

Sarà garantito un servizio di sottotitolazione e di interpretariato LIS.

L’evento è aperto gratuitamente al pubblico e su inviti. Ingresso su invito con conferma apminucci@asphi.it

Per informazioni: 344-3450588.

LINK acquisto libro  https://www.amazon.it/fruscio-degli-eucalipti-Maria-Grazia/dp/8864292748

Figli di Dio con Disabilità – di Alberto Fontana e Giovanni Merlo

Si tratta di una pubblicazione che – a partire dalla traduzione del saggio “Noi non loro” di Justin Glyn –  cerca di affrontare i nodi della rappresentazione della disabilità dentro (ma anche fuori…) la Chiesa Cattolica e la fede cristiana. Questioni culturali, addirittura teologiche, ma che hanno ancora profondi riflessi nella vita delle persone e anche nella definizione delle politiche e nell’organizzazione stessa dei servizi…

“Lunedì pomeriggio 23 maggio alle 17.30 avremo la prima presentazione pubblica, che abbiamo organizzato insieme con la Diocesi di Milano, presso la Chiesa di San Giorgio al Palazzo, con la partecipazione di Don Pierangelo Sequeri e del “nostro” Matteo Schianchi. Questo sarà un evento in presenza e che, quindi, si rivolge ai “milanesi” e a chi possa facilmente raggiungere la sede dell’incontro”.

Ingresso libero, previa prenotazione a: inclusionedelladisabilita@diocesi.milano.it 
Si raccomanda l’uso della mascherina.

LINK  https://www.asuaimmagine.it/2022/04/24/ciao-mondo/

LINK acquisto libro:   https://www.lavitafelice.it/scheda-libro/autori-vari/a-sua-immagine-9788893466127-618620.html

Michela Zippo, bolzanina di 38 anni, si racconta: «Sono sorda, ma un impianto cocleare mi ha ridato i suoni. Lavoro come tecnica in ospedale»

Madre di due figlie, ha combattuto indifferenza, ignoranza, superficialità e istituzioni. E adesso si racconta con un messaggio di speranza: «Nulla è impossibile».
«Quando ero piccola sognavo una vita come tutti gli altri. Ce l’ho fatta grazie alla mia famiglia, alla costanza ed alla fermezza di mia madre (mi ha dedicato parte della vita) e di mio padre. I miei non hanno voluto per me una scuola “speciale”. Non hanno voluto un istituto per sordomuti ma sono riusciti tra enormi difficoltà ad iscrivermi alle scuole “normale”…

LINK    https://www.altoadige.it/cronaca/bolzano/vivo-due-mondi-possibili-il-vostro-e-il-silenzio-ma-ho-imparato-a-farcela-1.3183260#:~:text=%C2%ABSono%20sorda%20ma%20un%20impianto,%2C%20ignoranza%2C%20superficialit%C3%A0%20e%20istituzioni.

Lunedì 28 marzo 2022 ore: 17.00-19.00

Evento online e in presenza: Sala Negri da Oleggio – Largo A. Gemelli, 1, Milano

Presentazione del volume a cura di Costanza MARZOTTO, Paola FARINACCI e Marta BONADONNA

Come ci si può avvicinare alle conflittualità di coppia, oggi sempre più diffuse, in vista della riorganizzazione familiare dopo la separazione o il divorzio? Qual è il ruolo del mediatore familiare, quel soggetto “terzo” equivicino…

In presenza è obbligatorio il green pass e l’iscrizione inviando mail a centro.famiglia@unicatt.it

On line sulla piattaforma Microsoft Teams

LINK info  https://milano.unicatt.it/evt-la-mediazione-familiare   

LINK acquisto libro https://librerie.unicatt.it/scheda-libro/autori-vari/la-mediazione-familiare-indicazioni-e-strumenti-per-accompagnare-la-transizione-del-divorzio-9788835118633-698541.html

La mediazione familiare

Allegati

“Sono Mattia Fabiano, ho 28 anni, originario e nativo di Caserta ma vivo a Modena.

La gioia dei miei genitori per la mia nascita fu minata da paura e preoccupazione quando scoprirono, poco tempo dopo, che ero nato sordo.

Inizialmente ho utilizzato gli apparecchi acustici ma per il mio grado di sordità non avevano alcuna efficacia.

I miei genitori non si arresero, continuarono a cercare soluzioni alternative, fui visitato a Milano da un luminare in materia, che ci consiglió l’impianto cocleare come soluzione definitiva per la mia sordità.

L’operazione comportava dei “rischi”, come la lesione del nervo facciale o l’insorgenza d’infezione post-operatoria ect, ma mi dava un’altra possibilità per “sentire”…

In allegato pdf  Mattia Fabiano

Allegati